• Today is: venerdì, settembre 22, 2017

Bonus Carta del Docente confermato per il nuovo anno scolastico

Carta del Docente 2017-2018
InfoCert
settembre06/ 2017

NECESSARIO RICHIEDERE SPID (GRATIS) PER ACCEDERE AL BONUS, REGISTRAZIONI APERTE FINO AL FINO AL 30 OTTOBRE

Carta del Docente 2017-2018

Confermata anche per l’anno scolastico 2017/2018 l’iniziativa “Carta del Docente”, che prevede l’erogazione di un bonus da 500€ destinato alla formazione e all’aggiornamento dei docenti di ruolo. Anche quest’anno il buono verrà erogato su un borsellino elettronico a cui i docenti potranno accedere tramite la piattaforma online reperibile all’indirizzo http://cartadeldocente.istruzione.it.

COME E ENTRO QUANDO ACCEDERE AL BONUS CARTA DEL DOCENTE

Carta del DocentePer avere accesso al proprio borsellino elettronico e alla somma caricata dal Governo, i docenti dovranno autenticarsi con SPID sul sito web su indicato. È quindi prima di tutto necessario richiedere e ottenere gratuitamente l’identità digitale da InfoCert (cliccando il link è possibile consultare la nostra guida su come procedere) o da un altro Identity Provider accreditato da AgID per il suo rilascio.

Dopo aver ottenuto l’identità digitale sarà possibile procedere alla registrazione sulla piattaforma ministeriale e, fatto ciò, emettere nell’area riservata dei buoni elettronici di spesa con codice identificativo, associati all’acquisto di uno dei beni o servizi disponibili. Ogni volta che un buono viene speso e validato dall’esercente o dall’ente prescelto, la somma viene decurtata dal totale disponibile sul borsellino virtuale.  È bene ricordare anche che il bonus è spendibile esclusivamente presso le strutture, gli esercenti e gli enti presenti sulla piattaforma.

Come richiedere la Carta del Docente con SPID InfoCert ID? Guarda il video!

A partire da questo anno scolastico, gli insegnanti potranno registrarsi dall’1 settembre fino al 30 ottobre, tuttavia il servizio risulta attualmente sospeso per gestire il cambio di anno scolastico e ritornerà disponibile entro il 14 settembre. Bisognerà poi attendere la circolare del Ministero che autorizzi il caricamento delle somme sui borsellini elettronici.

Chi non avesse speso interamente il bonus ottenuto nell’anno scolastico precedente sarà contento di sapere che, come detta l’articolo 6/6 del DPCM, «Le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo, in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate».

DALLA CARTA DEL DOCENTE ALLE COMPETENZE DIGITALI DEGLI STUDENTI, PASSANDO PER SPID

Formazione e competenze digitaliLa Carta del Docente è stata pensata dal Governo come uno strumento utile a promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale dei docenti e la formazione costituisce un tema chiave anche in tema di digitalizzazione del Paese. Infatti il Digital Economy and Society Index (DESI) 2017, che misura il grado di digitalizzazione dell’economia e della società dei Paesi UE, colloca l’Italia al quartultimo posto della classifica europea e tra i fattori che hanno determinato una così modesta performance pesano non poco gli scarsi risultati in termini di competenze digitali.

L’associazione di uno strumento di formazione come la Carta del Docente all’identità digitale e SPID rappresenta quindi un segnale positivo, perché avvicina la classe docente, responsabile di formare i cittadini di domani, alle nuove tecnologie su cui l’Italia ha bisogno di investire.

La Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione (Legge n. 107, del 13 luglio 2015) prevede che le istituzioni scolastiche siano orientate, tra le altre cose, all’introduzione di tecnologie innovative e al coordinamento con il contesto territoriale.  La stessa riforma pone tra gli obbiettivi formativi individuati come prioritari lo «sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro».

In tal senso, la diffusione dell’identità digitale può costituire un ottimo trampolino di lancio verso il futuro digitale.

6 settembre 2017

OTTIENI SPID E PARTECIPA ALLA DIGITALIZZAZIONE DEL PAESE

infocert-id

https://identitadigitale.infocert.it

 

InfoCert

InfoCert, Gruppo Tecnoinvestimenti, è leader del mercato italiano dei servizi di digitalizzazione e dematerializzazione nonché una delle principali Certification Authority a livello europeo per i servizi di Posta Elettronica Certificata, Firma Digitale e per la conservazione digitale dei documenti. InfoCert è gestore accreditato AgID dell’identità digitale di cittadini e imprese nell’ambito di SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale). InfoCert sta espandendo le sue attività internazionalmente e nel 2016 ha venduto i suoi servizi di trasformazione digitale in oltre dieci stati esteri.

Dicci cosa ne pensi