• Today is: mercoledì, luglio 26, 2017

Dall’apertura alle aziende private a 18 App ecco le ultime novità su SPID

Il Governo apre SPID ai neodiciottenni con 18 App
InfoCert
settembre14/ 2016

Ormai prossima l’apertura alle aziende private di SPID, che nel frattempo si fa strumento di promozione culturale dando accesso a 18 App.

Il Governo apre SPID ai neodiciottenni con 18 App

Dopo l’estate torniamo ad occuparci di SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale di cui abbiamo già parlato in diversi articoli, per vedere come procede il suo percorso di crescita.

Ad oggi sono circa 300 le Pubbliche Amministrazioni che vi hanno aderito, 650 i servizi online della PA a cui è possibile accedere attraverso il sistema e 86.000 i cittadini che hanno richiesto ed ottenuto l’Identità Digitale e le credenziali con cui accedere a tutti i servizi online già disponibili.

Vi è poi una interessante novità che riguarda tutti i nati nel 1998 residenti in Italia.

 ULTIME NOVITÀ E SVILUPPI SUL FRONTE SPID

Conferenza stampa per il lancio di SPID

In verità, benché dei significativi passi avanti siano stati compiuti, il numero degli utenti dotati di identità digitale è ancora relativamente basso, ma potrebbe crescere visibilmente nei prossimi mesi.

Difatti, sembra sia ormai prossima l’apertura di SPID alle aziende private, che consentirà ai cittadini di accedere ad aree clienti e servizi online di banche, compagnie telefoniche, assicurazioni, compagnie elettriche, ecc. La bozza di convenzione è già pronta e su questa il Garante della Privacy sarà presto chiamato ad esprimere il proprio parere.

Va da sé che più rapidamente aumenterà il numero dei servizi online disponibili tramite SPID, più i cittadini si sentiranno incentivati a richiedere l’Identità Digitale per utilizzarli.

SPID A PROMOZIONE DELLA CULTURA TRA I NEO-DICIOTTENNI CON 18 APP

Giovani e smartphone

Ma torniamo al presente, perché nel frattempo SPID diventa strumento di promozione della cultura tra i giovani.

Attraverso SPID i giovani residenti in Italia che compiono 18 anni nel 2016 potranno infatti accedere gratuitamente a una serie di beni e servizi culturali per un valore massimo di 500€.

Stiamo parlando del cosiddetto Bonus Cultura (o Bonus 18 Anni), che fa parte del Pacchetto Cultura e Sicurezza introdotto dalla Legge di Stabilità 2016. Il bonus dà la possibilità ai neo-diciottenni di quest’anno di sfruttare un voucher del valore di 500€ da spendere in prodotti e attività culturali acquistabili tramite una applicazione per smartphone e tablet, 18 App.

L’applicazione darà accesso a una sorta di marketplace con un elenco di beni e servizi culturali sfruttabili attraverso il bonus stanziato dal Governo. Tra i servizi culturali offerti vi saranno libri, e-book, DVD, testi scolastici oltre che biglietti d’ingresso a cinema, teatro, mostre, musei, parchi archeologici, ecc.

COME OTTENERE L’IDENTITÀ DIGITALE E SFRUTTARE IL BONUS 18 ANNI DA 500€

Un mondo di servizi online con SPID e InfoCert ID

Per accedere al bonus ed avere la possibilità di acquistare prodotti e servizi culturali fino a un massimo di 500€ i giovani diciottenni dovranno anzitutto richiedere l’Identità Digitale SPID rivolgendosi ad InfoCert (scopri come) o uno degli altri Identity Provider accreditati presso AgID.

Completato il processo e ottenuta l’Identità Digitale e le credenziali di accesso ai servizi SPID, bisognerà scaricare gratuitamente 18 App dal sito www.18app.italia.it, installarla su smartphone o tablet ed effettuare il login tramite SPID.

Sull’app saranno presenti tutti i servizi acquistabili tramite il Bonus del Governo, che potrà essere utilizzato dal giorno del diciottesimo compleanno fino al 31 dicembre 2017.

14 settembre 2016

OTTIENI L’ACCESSO AI SERVIZI SPID CON INFOCERT

Spid InfoCert ID

scopri come su

Identitàdigitale.infocert.it

Tag:

Dicci cosa ne pensi